La mia prova del Nokia Lumia 1020

Grazie a Nokia Italia sono riuscito a provare uno degli ultimi smartphone Windows Phone 8, il Lumia 1020 un vero gioiello di tecnologia, soprattutto per quanto riguarda la fotocamera da 41 Megapixel (non è un errore di battitura, sono proprio 41!).

Ho ricevuto il telefono il 27 Settembre e l’ho restituito al mittente esattamente una settimana dopo, il 4 Ottobre: sette giorni in cui ho portato sempre con me il Lumia, scattando foto, twittando, giocando, ascoltando (poca) musica, facendo tutte le attività che era già abituato a fare con gli altri due smartphone Windows Phone in mio possesso: un (vecchio) HTC HD7 ed un Nokia Lumia 920 (aziendale).

In questa recensione non vi parlerò, per quanto possibile, del sistema operativo di Microsoft, per un semplice motivo: Windows Phone 8 gira allo stesso modo su tutti i Lumia. In questa recensione mi piacerebbe focalizzarmi su ciò che differenzia il Lumia 1020 da tutti gli altri Windows Phone 8 sul mercato (non solo quelli di Nokia, ma anche quelli di HTC e Samsung): quindi principalmente le differenze a livello di hardware.

Credo infatti che uno dei grandissimi vantaggi del mondo Windows Phone sia le differenziazione dell’hardware, in grado di coprire diverse fasce di prezzo: in base a ciò che si vuole fare e a ciò che ci si aspetta di voler fare, una persona può spendere il giusto e prendersi un Windows Phone “ritagliato su misura”. Ci sono Windows Phone con una fotocamera così così (senza flash, come il 520), ci sono quelli con più memoria, con display più piccoli e più grandi, quello più leggero o più pesante, quello con la batteria integrata, oppure no, e poi ci sono quelli con…

…una fotocamera davvero spettacolare!!!
Inutile negarlo. Il vero pezzo forte del Nokia Lumia 1020 è la fotocamera da 41 Megapixel.
Per poter gestire foto di questa dimensione, Nokia ha sviluppato un’applicazione specifica, Nokia Pro Cam. Windows Phone 8 permette di impostare quale app fotografica volete avviare quando tenete premuto il tasto della fotocamera, quindi è tutto molto istintivo. Siete in giro, vedete qualcosa di interessante, tenete premuto per 2 secondi il tasto fotocamera, inquadrate e scattate. Il Nokia Lumia 1020 in realtà scatta due fotografie: una a 5 Megapixel, l’altra a 41. La prima è quella che viene utilizzata per tutte le attività su Windows Phone (condivisione sui social network, per esempio); l’altra è visibile solo usando l’app Nokia Pro Cam, oppure collegando il telefono al PC. Usando Nokia Pro Cam, potete fare pan all’interno della fotografia, ritagliare porzioni di foto, zoomare, il tutto in modo molto fluido, e rendervi conto di ogni più piccolo dettaglio di ciò che avete inquadrato (e da qui il significato dell’hashtag #aworldofdetails usato su Twitter).

Fisicamente parlando, la fotocamera è ben visibile ovviamente sul retro dello smartphone, con un grande “occhio” (come l’ho battezzato io), che mi è piaciuto per diversi motivi. Innanzitutto è impossibile che si sporchi, perchè è stato costruito in modo da risultare ben protetto, evitando che prima o poi ci si infili un po’ di polvere. Esteticamente è molto bello a vedersi, e dà al Lumia 1020 una certa personalità (anche perchè è di colore nero, e spicca sui colori vivaci – il mio era giallo, per esempio). Inoltre, il fatto che l’occhio sporga in modo “smussato” dalla scocca del telefono, senza fastidiosi spigoli, aiuta in un certo qual modo la presa dello smartphone (come il 925, per capirci, ma la cosa qui è più marcata). E’ un po’ difficile da spiegare, e probabilmente dipende dalle dimensioni delle vostre mani: io mi sono trovato davvero comodo. Infine, piuttosto figoso il tick che si sente quando la fotocamera viene attivata.

Il flash ricorda molto quello delle reflex professionali: è davvero molto potente. Accanto al flash vero e proprio, accanto Nokia ha posizionato una luce led che si attiva su richiesta (agendo sulle impostazioni di Nokia Pro Cam), lampeggiando, per aiutare la messa a fuoco. Ottime, chiaramente, le foto anche al buio: il software installato su Windows Phone alza gli ISO – inevitabile la comparsa di artefatti, amen – ma la foto la fate, e pure bene. Molto, molto meglio di quanto possiate fare con un iPhone (su questo non voglio nemmeno discutere: qualche foto con iPhone in passato l’ho fatta, e vedendo quelle condivise dagli amici un’idea me la sono fatta). Dal punto di vista della qualità fotografica, l’intera gamma Lumia è decisamente sopra la concorrenza, e questo 1020 è l’apice. Ottimo lavoro, Nokia!!

30 grammi più leggero rispetto al Nokia Lumia 920
Il mio telefono aziendale è un Nokia Lumia 920. Il 1020 è più leggero del 920 di circa 30 grammi, che si sentono abbastanza. Mi piace, questa cosa. Non so esattamente da cosa dipenda questa differenza di peso (non credo proprio che dipenda dal wireless charging presente sul 920 di default), però si fa sentire positivamente. Ho sempre pensato che il 920 fosse un pochino troppo pesante. E’ anche un filino più sottile del 920. Anche da questo punto di vista, insomma, il Lumia 1020 mi ha convinto moltissimo.

Capienza della batteria: spettacolare!
Ora, prendete queste dichiarazione con le pinze. Penso che sia molto difficile giudicare in modo oggettivo la capienza di una batteria, perchè dipende molto da un certo numero di fattori, complicati da misurare. Mi spiego: ci sarà chi vi dice che la batteria di un Lumia dura un giorno, oppure 4 ore, oppure 2 giorni. Dipende da cosa fate con il vostro smartphone: quanto tenete lo schermo acceso, se avete attivato il 3G oppure no, se avete attivato Bluetooth o il WiFi, o il GPS, quanta musica ascoltate, quanto giocate e soprattutto quali giochi usate. Insomma, un gran casino. E quindi ognuno ha la sua percezione della durata della batteria, un po’ difficile da misurare in modo oggettivo.

Fatta questa premessa, trovo che il Lumia 1020 abbia una batteria impressionante, molto migliore del 920 (ho il 920 da fine agosto, quindi penso che la batteria integrata non si sia deteriorata granchè). Domenica 29 Settembre ero in fiera a Novegro (Milano), come espositore. Quel giorno ho staccato dalla corrente il Nokia Lumia 1020 alle 7:50 del mattino, e mi è durato fino alle 22:30 dello stesso giorno. Cosa ci ho fatto? Un mucchio di roba: ho scattato tante foto a 41MP, ho consultato moltissime volte Twitter con l’app Rowi, ho registrato tre video in HD (circa un paio di minuti l’uno), ho condiviso via NFC & Bluetooth uno di questi video e qualche foto, ho navigato, ho preso la posta, ho condiviso le foto su Twitter. Quel giorno non ho giocato, non ho ascoltato musica. Una cosa davvero incredibile! Il 920 molto probabilmente mi avrebbe richiesto una ricarica nel tardo pomeriggio. O magari, chissà, è solo una mia impressione.

Camera Grip
Nokia Italia mi ha mandato anche il Camera Grip, che è in pratica un “guscio” per il Nokia Lumia 1020, che trasforma lo smartphone in una vera e propria fotocamera. Al suo interno, il Camera Grip contiene una batteria aggiuntiva, da caricare separatemente: quando inserite il 1020, la batteria del Camera Grip ricarica lo smartphone.

Oltre a questo, il Camera Grip vi mette a disposizione un pulsante per la fotocamera decisamente più corposo ed a misura di dito; le dimensioni del guscio sono generose, e vi permettono di maneggiare il Lumia in modo più deciso, più “muscoloso”, senza preoccuparvi troppo pensando di aver fra le mani un costoso giocattolo hi-tech. Nella confezione del Camera Grip è incluso anche un laccetto da farvi passare intorno al polso per maggior sicurezza.

Sistema operativo: Windows Phone 8
Due righe veloci veloci sul sistema operativo, Windows Phone 8. Come dicevo all’inizio, il sistema operativo è in comune con qualsiasi altro smartphone. Quello che Nokia aggiunge – e dici poco – è tutta una serie di servizi: Nokia Maps, Nokia Drive (un navigatore che non richiede la connettività Internet, e che mette a disposizione un gran numero di mappe in tutto il mondo), più tutta una serie di app esclusive, che gli altri vendor si sognano. Sempre parlando del mondo Windows Phone, ero un fan dei prodotti HTC, ma di fronte a ciò che ha fatto Nokia, non vi è nient’altro che la resa incondizionata. Nokia ha e sta contribuendo alla crescita di Windows Phone, sotto tutti i punti di vista.

Per quello che mi riguarda, Windows Phone 8 è un ottimo sistema operativo. Veloce, fluido, pratico, semplice, assolutamente non complicato. Sento spesso parlare di amici con smartphone Android che si lamentano del fatto che quando si aggiungono foto, il telefono rallenta: questo – ve lo posso assicurare – con Windows Phone non accadrà mai. Che abbiate installato 5 app oppure 1000, un telefono Windows Phone non perderà mai lo smalto del primo giorno, e sogghigno sempre quando sento gli altri lamentarsi che “all’aumentare del numero delle app, o delle foto, o video”, il loro smartphone perde colpi, rallenta, si inchioda. Ed onestamente non ne capisco la ragione: francamente non mi interessa nemmeno approfondire. So che il mio Windows Phone non mi abbandonerà mai.

Ok, pare che sia una figata, ma la fregatura dov’è?
Nonostante mi abbia colpito in modo eccezionale, è giusto che vi segnali anche qualche piccolo dettaglio che mi ha fatto riflettere.

Innanzitutto, l’occhio della fotocamera, sebbene mi piaccia davvero molto, è sporgente rispetto alla scocca del telefono. Questo significa che quando lo mettete su una superficie piana, il Lumia 1020 non appoggia completamente in modo piatto sulla scocca: sta leggermente inclinato, e tende a ruotare se si tenta di interagire con il display (e lavorando qualche volta mi capita). Inoltre, mi preoccupa solamente il fatto che l’occhio, nel punto in cui tocca la superficie, alla lunga potrebbe rovinarsi un po’. Ma è solo una sensazione: bisognerebbe provare ad avere il 1020 per un tempo più lungo di una settimana, e magari a maltrattarlo un po’. Qui sopra ho messo una foto che spero illustri quello che ho cercato di spiegarvi a parole.

Un’altra piccola cosa è il Camera Grip, che non ha alcun problema quando deve essere innestato sul Lumia 1020. Invece dà qualche pensiero in più quando lo si deve staccare: gli agganci sono robusti e solidi, ed evitano che il telefono cada rovinosamento per terra. Ottimo, però alo stesso tempo richiede un bello sforzo per essere sganciato, e – insomma – si ha sempre un po’ paura, perchè si comincia a pensare che si stia manovrando nel modo sbagliato. Magari bisogna farci un po’ la mano – indubbiamente.

Ultimi consigli
Non fate l’errore, secondo me, di dire: “Prendo un Nokia Lumia 1020 perchè ha una fotocamera meravigliosa”. Considerate anche che ha più RAM rispetto al 920 ed ha un nero più nero (sempre paragonato al 920 – li ho accesi uno accanto all’altro, con lo schermo impostato alla stessa luminosità). E’ più leggero e maneggevole. Se non vi interessa il wireless charging del 920, puntate dritti al 1020, mettendo sulla bilancia anche il fattore economico. Ad oggi giustamente il 1020 costa di più, ma per quello che mi riguarda ha qualche marcia in più rispetto al 920.

Send to Kindle

Igor Damiani

La sua passione per l'informatica nasce nella prima metà degli anni '80, quando suo padre acquistò un Texas Instruments TI-99. Da allora ha continuato a seguire l'evoluzione sia hardware che software avvenuta nel corso degli anni. E' un utente, un videogiocatore ed uno sviluppatore software a tempo pieno. Igor ha lavorato e lavora anche oggi con le più moderne tecnologie Microsoft per lo sviluppo di applicazioni: .NET Framework, XAML, Universal Windows Platform, su diverse piattaforme, tra cui spiccano Windows 10 piattaforme mobile. Numerose sono le app che Igor ha creato e pubblicato sul marketplace sotto il nome VivendoByte, suo personale marchio di fabbrica. Adora mantenere i contatti attraverso Twitter e soprattutto attraverso gli eventi delle community .NET.

5 pensieri riguardo “La mia prova del Nokia Lumia 1020

  • Pingback: Nokia Lumia 1020 Review | { The Smoking Code }

  • 3 Dicembre 2013 in 11:10
    Permalink

    Grande ero già convinto ora sono stracontento della mia scelta.

    Rispondi
  • 13 Dicembre 2013 in 02:37
    Permalink

    Ma per favore, non diciamo cazzate, scrivi solo x leccare il culo a Nokia, dalle 7 alle 22… Ma,neanche se lo tengo in tasca, non fà più di 11 ore se stai mooolto attento, figuriamoci facendo foto, navigando e video. Il 1020 é uno smartphone eccellente, migliore delle decine di smartphone Android che ho posseduto in tutto ( pecche delle app apparte ), ma proprio la batteria fà letteralmente cagare, con un uso normale non fai più di 8 ore, senza app in background, gps e bt spenti, 4g disattivato, luminosità bassa e sblocco col,doppio tap disattivato, anche se é una figata pazzesca che Android presto implementerà, opportunisti come,sono.

    Rispondi
    • 22 Gennaio 2014 in 10:17
      Permalink

      Purtroppo è vero, la batteria fatica ad arrivare a sera con tutte le cautele prese (no WIFI, no 4G e 3G, no Bluetooth, no app in background, no posizione, luminosità schermo auto al minimo, senza fare più di due foto in alta risoluzione, ecc ecc).
      Che senso ha un terminale così performante con una batteria insufficiente?
      Il mio vecchio Lumia 720 anche senza ottimizzazione del sistema per prolungare la batteria mi durava esattamente il doppio!
      Confido nel Camera Grip che dovrebbe arrivarmi a giorni,
      un saluto

      Rispondi
  • 3 Marzo 2015 in 16:08
    Permalink

    Tutto ok dopo 6 mesi di utilizzo.

    Una giornata intensa fatte 11 foto e 3 minuti di video. 5 telefonate totale per un totale di 4 minuti. Un paio di sms, scaricati circa 20 mb di dati. Il telefono si è spento da solo dopo 7 ore e 23 minuti. Cosi dopo l aggiornamento denominato Denim. Prima la batteria durava di più…..

    Rispondi

Rispondi a Makumbatron Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.