[OT] del Venerdì (5)

Dal 19 Marzo ad oggi mi sono successe un sacco di cose, molte più di quelle che normalmente mi sarebbero accadute in altri momenti nello stesso lasso di tempo. Sono esattamente 85 giorni. Vediamo se riesco ad elencarle un po’, rimanendo un po’ sul vago dove reputo opportuno:

  1. sono stato per l’ennesima volta in ospedale, ad affrontare una piccola e banale operazione, la cui convalescenza è stata però la peggiore dal punto di vista “psicologico”

  2. ho comprato una nuova macchina fotografica

  3. ho vissuto sentimenti intensi, che mi hanno tenuto sveglio la notte, mi hanno fatto piangere, mi hanno reso felice ed in certi momenti mi hanno dato un’energia che non sentivo da un sacco di tempo

  4. ho visitato diverse volte un maneggio

  5. ho visitato un canile pieno di (poveri) cagnolini, la cui esistenza è costellata da un sacco di problemi

  6. ho scattato più fotografie in questo periodo di tempo che nel resto della mia vita (forse)

  7. ho scoperto di volermi sentire più “creativo” (dalla frutta ai dvd)

  8. ho messo in forte discussione la mia più grande passione (che è anche il mio lavoro)

  9. ho trovato dentro me stesso abbastanza luce per farmi cambiare idea sul fatto di essere un Sith

  10. ho lavorato con ASP.Net 3.5, ma il mondo è stato ad un passo dal collasso globale 🙂

  11. ho cambiato società per la quale lavoro

  12. sono in procinto di prendere un notebook, cosa che avrei giurato di non fare più

  13. ho partecipato per la prima volta ad una esercitazione anti-incendio

  14. sempre più spesso ho voluto sentirmi in una città lontana (e non è da me)

  15. sono stato mandato affanxxxx sempre più spesso. E io a mia volta

  16. ho rovesciato una coca ad un McDonald: non era mai successo

  17. ho fatto brainstorming in mezzo alla A1, in piedi sull’asfalto, causa coda allucinante per incidente

  18. ho visto e ho toccato cose che voi umani…

L’ultimo punto un po’ drammatico ci stava. Pubblico questo post con il leggero sospetto che, se avessi aspettato ancora un pochino, avrei trovato altre cose da dirvi.

Buon weekend di cuore a tutti.

Send to Kindle

Commento (1)

  • Ciao Brain-Sys, e grazie per questo viaggio – Technology Experience (Reborn 5)| 8 ottobre 2018

    […] L’inizio di tutto: estate 2009Beh, dunque, per me che l’ho vissuto in prima persona, non è difficile ricordare quei tempi, e soprattutto le decisioni che mi hanno portato, alla fine, ad entrare nella famiglia di Brain-Sys. Alla fine del 2009 mi trovavo in uno stato lavorativamente parlando piuttosto depresso. Avevo ancora la mia partita iva, ero il classico consulente che veniva sbalzato da un’azienda all’altra, a fare brevi consulenze di qualche settimana o di qualche mese di qua e di là. Un po’ C#, un po’ VBA, un po’ SQL Server ed un po’ di Oracle, ero in balìa degli eventi. Sentivo di non avere il controllo sulle mie giornate, sul mio tempo e sull’andazzo delle cose. Sentivo, insomma, di non avere più in mano il pallino della mia vita, nè il coltello dalla parte del manico. Forse la goccia che ha fatto traboccare il tutto è caduta nei mesi di giugno/luglio di quell’anno, quando l’azienda per la quale lavoravo mi aveva collocato da un cliente nell’hinterland milanese, in mezzo al niente, a portare a termine un lavoro per il quale non avevo alcuna aspirazione e che mi faceva soffrire fisicamente. Tanto stress, tanti dolori cervicali, tanti viaggi e tante code in macchina, soddisfazione praticamente azzerata. Per come la vedo io, un vero incubo. Di quell’estate ricordo altre due cose: la morte di Michael Jackson e la frequentazione con una donna più grande di me che mi faceva ammattire. Due vicende tristi, no? Quando ad inizio agosto andai in ferie, nella mia amata Puglia, ero decisissimo a mollare tutto, a mollare il mondo dello sviluppo software ed a ricominciare daccapo con altro. Provate a leggere i punti 8, 12, 15 di questo elenco pubblicato nell’OT del Venerdì (5). […]

  • Lascia una risposta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.