Il mio hardware è cambiato!

Non so come mai, ma per me la seconda metà di luglio è sempre un periodo in cui ho il forte desiderio di dare un ammodernamento al reparto informatica di casa mai. Erano tre anni che non mi occupavo del mio desktop personale, e quindi gli ho dato una bella botta di vita.

Ecco i componenti che ho preso:

  1. Mainboard Gigabyte GA-EP35C-DS3R P35 Core2/P4 ddr2/ddr3 Glan sk775
  2. Intel Core2 Quad Q9450 2.66GHz 1333Mhz L2-12MB LGA775 BOX
  3. 4GBytes con quattro moduli Kingmax DDR2-1066 PC2-8500 Tiny BGA
  4. Hard-Disk SATA2 Seagate da 250GBytes

Ho preferito non prendere un disco più capiente, dal momento che ho già un secondo disco esterno su USB da 320GBytes che uso per tutti i miei dati. Basta ed avanza.

Per adesso ho installato sul disco SATA2 Windows XP, per un solo evidente motivo: volevo vedere la potenza del quad-core con videogame recenti come Colin McRae Dirt (che non riuscivo a giocare con il vecchio sistema), Call of Duty 4, Race 07 e simili. La differenza è notevole sul serio, a cominciare dall’installazione di Windows a tutto il resto. Sono soddisfatto, e alla grande.

 

Ho passato la serata di venerdì scorso ad installarmi tutto dal punto di vista hardware, tirando fuori tutto dal mio case ThermalTake Soprano ed installando mainboard, CPU e RAM nuovi di zecca. Le reinstallazioni software le ho lasciate per il giorno dopo.

Ultima comunicazione: giocare a Call of Duty 4 a 1280×1024 a massimi dettagli è sconvolgente. Non cambia veramente molto dalla precedente configurazione, ma la risoluzione aumentata e tanti piccoli dettagli fanno la differenza, soprattutto con la ATI Radeon HD4850 ereditata da mio fratello – storia troppo lunga per essere raccontata in questo post.

Technorati Tags:

Send to Kindle

Commento (1)

  • Carmon| 16 Gennaio 2019

    Thank you for the auspicious writeup. It if truth be told
    used to be a enjoyment account it. Glance advanced to more brought agreeable from you!
    However, how can we keep up a correspondence?
    buy viagra

  • Lascia una risposta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.