La mia giornata tipo? Ultimamente è un disastro…

Esco di casa tutte le mattine in un orario che va dalle 7:30 alle 7:40: una finestra di lancio – come direbbero quelli della NASA – di circa 10 minuti. Quando tutto va bene, parcheggio la macchina alle 8:10-8:15 a Famagosta, il tempo di prendere la linea verde (una sola fermata fino a Romolo), prendo un filobus e in circa 10 minuti sono davanti al mio PC, non più tardi delle 8:30. Tutto questo, l’ho premesso prima, quando tutto va bene.

Se tutto va male, come stamattina, si arriva al lavoro poco prima delle 10:30, uscendo di casa sempre alla stessa ora. Praticamente, 3 ore di tempo per fare una trentina di chilometri. Le cause? E’ presto detto…

  • un camion andato a fuoco (l’ho visto con i miei occhi) sulla tangenziale ovest, in direzione sud (notare: in direzione opposta a quello che percorro io): il fumo invadeva ovviamente entrambe le corsie, la polizia bloccava un po’ di traffico, i pompieri gettavano schiuma sulla carcassa, le auto rallentano e curiosano…
  • credo che molti stiano partendo per il ponte del 25 Aprile: motivo in più per credere che questa sera per raggiungere la Valtellina sarà esattamente la stessa cosa! Speriamo di no…

E’ davvero frustrante, perchè uno si sbatte per arrivare ad un orario decente sul lavoro, ed il più delle volte ce la faccio, ma quando il destino si contrappone alla tua buona volontà non puoi farci nulla. Tra l’altro, ancora una volta sono l’unico che arriva da Sud Milano, e quindi sono sempre l’unico fesso che subisce questi disagi. Quando trovo queste cose inenarrabili, penso sempre che TUTTI abbiamo a che fare con lo stesso problema, salvo poi scoprire – quando arrivo al parcheggio – che è intasato. Ma gli altri la coda non la beccano mai???

Send to Kindle

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.